Gli Etruschi nella cultura popolare italiana del xix secolo. Le indagini di Charles G. Leland

  • Massimiliano Di Fazio Università di Pavia
Keywords: Etruscan religion, history of folklore, survival, popular culture, Charles Godfrey Leland, Etruscheria

Abstract

Charles Godfrey Leland was an American polymath, active during the second half of the 19th century: a journalist, writer, poet, and student of folklore and popular traditions. This article focuses on the latter aspect of his work. Leland wrote two books and several articles in which he asserted to have found traces of ancient Etruscan religion still alive in the Italian countryside, notably in Tuscany. This paper seeks to assess the degree of reliability and significance of Leland’s work against the backdrop of the debates on the role of Etruscans in Italian 19th century popular culture. 

Charles Godfrey Leland fu un poligrafo americano, attivo nella seconda metà del diciannovesimo secolo: giornalista, scrittore, poeta, e studioso del folklore e delle tradizioni popolari. Il presente articolo si concentra in particolare su quest’ultimo aspetto. Leland scrisse due libri e alcuni articoli nei quali sostenne di avere scoperto tracce dell’antica religione etrusca nella campagna italiana del suo tempo, particolarmente in Toscana. Questo lavoro tenta di valutare il grado di affidabilità e l’intrinseca rilevanza dell’opera di Leland nel contesto dei dibattiti sul ruolo degli Etruschi nella cultura popolare italiana del XIX secolo.

Published
2019-12-22
Section
Articles